Ponte Termico
, ,

Contributi di psi separati con i fattori U

Grazie alla funzionalità dei fattori U di Mold Simulator 3, è possibile calcolare il contributo di ogni stanza al valore globale di psi di un ponte termico. In questo tutorial faremo riferimento al file example13.mos contenuto nella cartella di documentazione di Mold Simulator.
Supponete di avere un ponte termico a T:

Ponte Termico
E’ molto importante creare due differenti elementi di sezione (“Top element” e “Bottom element”) per ottenere risultati corretti.
Vogliamo utilizzare quattro differenti condizioni al contorno per gli ambienti interni; per questo motivo dovete porre particolare attenzione alle impostazioni dei contorni.
1- Ogni condizione al contorno interna deve avere la stessa temperatura;
2- Il raggruppamento deve essere per temperatura, ma dovete disabilitare l’opzione “Solo contorni connessi”;
3- Una differente superficie fattore-U deve essere associata ad ogni contorno;
4- I fattori-U di “room A” devono essere raggruppati sotto il gruppo di fattori “Room A” (lo stesso vale per i fattori U di room B).

Ponte Termico
Ora siete pronti per ottenere contributi separati alla trasmittanza termica lineare di questo ponte termico semplicemente passando al tab di simulazione.

Ponte Termico
, ,

Trasmittanza termica lineare interna o esterna in un ponte termico

In molte analisi di ponti termici è possibile scegliere il punto di riferimento rispetto al quale calcolare la trasmittanza termica lineare (psi). L’esempio più comune è lo spigolo di un’abitazione:
Ponte Termico
E’ possibile calcolare psi rispetto al punto di riferimento interno (lunghezze A e B) oppure all’esterno (C e D). Grazie alle nuove funzionalità di Mold Simulator 3, è possibile ottenere entrambi i risultati con un unico progetto seguendo questi semplici passi:
1- tracciate gli elementi di sezione, in modo da individuare le lunghezze C e D del ponte termico:

Ponte Termico
2- modificate le proprietà degli elementi appena creati attivando l’opzione “doppia lunghezza”. Compariranno delle nuove linee per ogni elemento;
3- adattate le nuove linee appena comparse in modo da identificare le lunghezze A e B:

Ponte Termico
Passando al tab “Simulazione”, noterete due distinti valori della trasmittanza termica lineare (psi) del ponte termico: uno si riferisce al punto di riferimento interno ed uno a quello esterno. Per maggiori informazioni, si prega di visitare la pagina di Mold Simulator.

Sfasamento Termico - T0
, ,

Sfasamento termico

In questo articolo discuteremo dello sfasamento termico, un importante valore da tenere presente nell’analisi di muri e, più in generale, di strutture edili. Utilizzeremo il nostro software FEM per ponti termici, Mold Simulator Dynamic, per calcolare lo sfasamento termico secondo la EN ISO 13786.

Nel caso di strutture semplici (cioè un insieme di strati omogenei) lo sfasamento termico può essere calcolato analiticamente utilizzando le formule della EN ISO 13786, ma in situazioni più generali, una simulazione FEM è necessaria.
Lo sfasamento termico rappresenta la massa termica in termini di tempo; per semplificare, è quanto tempo necessita l’onda di calore per attraversare una struttura edile.

 

Sfasamento Termico - T0 Sfasamento Termico - T1
T0: tempo nel quale si ha la massima temperatura sulla superficie esterna. Un’onda di calore sinusoidale è applicata alla superficie esterna. T1: tempo nel quale si ha la massima temperatura sulla superficie interna. L’onda di calore è stata ritardata e smorzata.

Sfasamento termico = T1 – T0 in ore

Per meglio comprendere questi aspetti siete invitati a scaricare il seguente esempio per Mold Simulator Dynamic:

Avete bisogno di Mold Simulator Viewer (gratuito) per aprirlo.

Isoterme
, ,

Trasmittanza Infissi | parte 2

Questa è la seconda parte del tutorial sul calcolo della trasmittanza serramanti utilizzando Frame Simulator, il nostro simulatore FEM per Windows e Mac OS X. Per quel che riguarda la prima parte, andate a vedere Trasmittanza infissi – parte 1.

Nel presente tutorial, useremo queste abbreviazioni:

  • LMB(left mouse button) = click sul tasto sinistro del mouse;
  • MMB(middle mouse button) = click sul tasto centrale del mouse;
  • RMB(right mouse button) = click sul tasto destro del mouse.

Definizione dei bordi
Cliccate il tab “Contorno” e selezionate “Interno”; ora cliccate sul pulsante Assegna striscia di contorni e LMB su una delle linee in contatto con l’almbiente interno. Analogamente, selezionate “Esterno” e cliccate il pulsanteAssegna striscia di contorni e LMB su una delle linee in contatto con l’ambiente esterno.
Nel progetto corrente, i bordi dovrebbero apparire così:

Contorno

Inoltre, controllate di aver selezionato la direzione di flusso Direzione flusso di calore verso il basso nel tab “Linee”.

Simulazione
Cliccare sul tab “Simulazione” e attendere che il programma esegua i calcoli necessari. Una volta eseguiti i calcoli, e’ possibile selezionare diversi tipi di visualizzazioni dal menu, tra cui flusso di calore, temperatura, isoterme, ecc.
I valori richiesti dalla ISO 10077-2, trasmittanza infissi e Lf2D, sono mostrati nella tabella “Risultati”.

Isoterme

Come avete visto, la via per il calcolo della trasmittanza serramenti seguendo la normativa ISO 10077-2 è estremamente semplice con Frame Simulator. Stiamo pianificando altri tutorials e articoli, quindi rimanete connessi!

Telaio in Legno
, ,

Trasmittanza Infissi | parte 1

Lo scopo del presente tutorial e’ l’introduzione alle funzioni base del software Frame Simulator, attraverso lo sviluppo passo-passo di un semplice progetto di un telaio in legno. Il risultato principale che vogliamo ottenere è la trasmittanza infissi applicando la normativa ISO 10077-2.
Questo è il progetto:


Telaio in Legno
Tipico telaio in legno di una finestra

  • “ITERNAL” e’ la parte di telaio a contatto con l’ambiente interno;
  • “EXTERNAL” e’ la parte di telaio a contatto con l’ambiente esterno;
  • “EPDM” ha una conduttivita’ pari a 0.25;
  • “Wood” ha una conduttivita’ di 0.13.

Trasmittanza infissi

Inserimento del progetto in Frame Simulator
Nel presente tutorial, useremo queste abbreviazioni:

  • LMB(left mouse button) = click sul tasto sinistro del mouse;
  • MMB(middle mouse button) = click sul tasto centrale del mouse;
  • RMB(right mouse button) = click sul tasto destro del mouse.

1 – Inserimento linee
Lanciare il software. L’interfaccia principale e’ costituita a sinistra da delle tab che rappresentano le varie fasi di inserimento del progetto, e a destra da una vista che rappresenta la sezione 2D del telaio. Prima di tutto e’ necessario inserire le linee che costituiscono il telaio; questo può essere eseguito creandole utilizzando gli strumenti nel tab “Linee” oppure importando direttamente da un file DXF. Questo dovrebbe essere il risultato:


Linee
Linee del telaio in legno

La normativa ISO 10077-2, prescrive una serie di regole:

  • La parte di vetro deve essere sostituita da un pannello isolante della lunghezza di almeno 190 mm;
  • La fine del pannello isolante deve essere a contatto con una superficie adiabatica.

2 – Inserimento proprietà aree
A questo punto e’ necessario inserire le proprietà delle varie aree. Cliccare sul tab “Aree” in modo da essere in modalità inserimento aree.
Cliccare sul bottone “Riempi un’area” e selezionare il tipo di materiale (Normale, Adiabatico, Isolante, Transparente). Nel caso di materiale di tipo normale, inserire la conduttivita’ e l’emissivita’. Usualmente l’emissività è 0.9 eccetto per materiali speciali. LMB all’interno dell’area a cui si vuole assegnare le proprieta’ specificate.
Le aree dovrebbero risultare in qualcosa di simile:


Aree
Aree del telaio in legno

Questa è la fine della prima parte di questo tutorial sulla trasmittanza infissi; seguiteci per vedere come si concluderà.